Questo sito utilizza cookie di profilazione, anche di terze parti, per inviarti messaggi pubblicitari mirati e servizi in linea con le tue preferenze.
Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione acconsenti all’uso dei cookie.
OK

X

Trasporto Rettili

I rettili, a differenza di mammiferi ed uccelli, non sono in grado di termoregolarsi. Infatti la temperatura corporea dipende da quella ambientale.

Il normale funzionamento degli organi ed apparati del rettile , pertanto, dipende da fonti di calore esogene.
Una temperatura ambientale idonea, diversa a seconda delle specie, permette una normale omeostasi del rettile; viceversa osserveremo un anomalo funzionamento degli organi, compreso il sistema immunitario, esponendo l'animale al rischio di patologie infettive,metaboliche o d'organo.
Quindi anche il trasporto in clinica dei rettili necessita di alcuni accorgimenti, al fine di garantire una temperatura ambientale costante.
Nel periodo invernale è importante trasportare l'animale in contenitori ben chiusi, di dimensioni adeguate e sempre muniti di fonte di calore ( bottiglie e borse di acqua calda svolgono bene questa funzione). E' opportuno evitare il contatto diretto tra il rettile e tali presidi termofori onde evitare ustioni ( avvolgere, ad esempio, la fonte di calore con un asciugamano).
In estate, viceversa, è importante evitare che la temperatura diventi eccessiva tanto da poter causare morti improvvise per colpi di calore.
I contenitori per il trasporto dei rettili sono di svariata foggia e materiale. Vasche in plexiglass, scatole in cartone e polistirolo con fori per l'aerazione sono utili per tartarughe, serpenti e lucertole; semplici sacchi in tela per il trasporto dei serpenti. Le tartarughe palustri posso essere trasportate senza acqua.